Gli analizzatori di spettro si possono danneggiare irreparabilmente qualora la potenza applicata all'ingresso sia troppo elevata, quindi occorre prestare molta attenzione alle ampiezze dei segnali prima di collegarli allo strumento.

In particolare, i limiti per l'Advantast sosno di 25 dBm max su tutta la banda e +- 25 Vdc max.

Tali valori sono riportati anche sul pannello frontale dello strumento in prossimità dell'ingresso, assieme alla Zin che per entrambi è di 50 Ohm.